Mihajlovic: “La Sampdoria merita un Marassi pieno, chiudiamo terzi”

Mihajlovic: “La Sampdoria merita un Marassi pieno, chiudiamo terzi”

Commenta per primo!

La super Sampdoria di Sinisa Mihajlovic si appresta ad affrontare l’ultimo impegno del 2014 accogliendo tra le mura amiche l’Udinese

Il tecnico serbo, non a caso, in conferenza chiama a raccolta il pubblico: “Domani servirà un Marassi pieno, una bolgia: i ragazzi lo meritano. Servirà una grande vittoria. Serve a molto questa partita con l’Udinese, per chiudere terzi. Dobbiamo giocare uguale in casa e fuori. Non va fatta respirare, vanno soffocate le punte. Poi verrà il rilassamento e 15 giorni di sorrisi. Chi è distratto non gioca. Ma sono sicuro che i miei ragazzi faranno il meglio”.

Il rendimento dei liguri è davvero inatteso: “E’ stato un anno difficile per la città, ma il campo fa regali. Crollo di Milano e  crescita di Genova? Parla il campo, ogni altro discorso è una chiacchiera. Il discorso delle due facce resta valido: possiamo migliorare molto. Ci sono trasferte in cui potevamo far meglio. Juventus? Non abbiamo regalato un tempo, anzi siamo stati bravi a restare solo un goal sotto”.

Nell’Udinese c’è il grande amico Stankovic, nonchè Di Natale: “Con Dejan ci sentiamo spesso, ma questa settimana non ci siamo chiamati: è giusto così. Lui è come il mio fratello minore, oltreché il padrino dei miei figli. Domani spero di dargli un dispiacere, anche se gli auguro un grande futuro”.

Passando a ‘Totò’, Mihajlovic svela un retroscena di mercato: “Di Natale è straordinario, con oltre 200 goal. Volevo portarlo a Firenze, e mi dissero che era vecchio… E’ un giocatore coi colpi, ma noi dobbiamo solo pensare di fare un goal in più degli altri”.

Insomma un MIhajlovic carico e determinato. Che vuole chiudere alla grande l’anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy