Milan, il “ritorno” di Kakà: ancora non so cosa fare da grande

Milan, il “ritorno” di Kakà: ancora non so cosa fare da grande

L’ex fantasista rossonero ha incontrato la dirigenza, visitato le strutture e stasera assisterà al match di Europa League contro l’Austria Vienna

di Redazione

Un ritorno a casa davvero speciale. Questa mattina l’ex fantasista rossonero Ricardo Kakà è tornato a Milano per una giornata dedicata al club che più di ogni altro gli ha regalato soddisfazioni. Il brasiliano ha visitato il Museo accmpagnato dal padre, ha incontrato la dirigenza e questa sera sarà presente allo stadio San Siro per assistere al match di Europa League contro l’Austria Vienna. Accolto e acclamato da diversi tifosi, nella sala delle coppe, Kakà ha rilasciato alcune dichiarazioni a Milan Tv: “E’ molto speciale tornare dopo tre anni. Sono rimasto e rimarrò sempre del Milan, col Milan nel cuore. L’ultima partita con Orlando potrebbe essere stata l’ultima da professionista ed è stata speciale. Non ho ancora dato l’addio al calcio, voglio prendere un po’ di tempo per pensarci bene“, ha chiarito prima dell’incontro con il nuovo ad del Milan, Marco Fassone. Parte dei tifosi si augura di vederlo di nuovo con un ruolo in rossonero. “Sono in un momento personale un po’ speciale – ha sorriso Kakà – devo ancora decidere cosa fare da grande“. Non solo il Milan, ma anche l’Italia, avrebbe bisogno di ritrovare i campioni del recente passato che l’hanno resa grande.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy