Muriel: “Non volevo offendere l’Udinese, ero avvelenato per i cori”

Muriel: “Non volevo offendere l’Udinese, ero avvelenato per i cori”

Luis Muriel è tornato a parlare della sua esultanza dopo il rigore realizzato a Udine che tante polemiche ha scatenato

Commenta per primo!

Luis Fernando Muriel, attaccante colombiano della Sampdoria, nel corso della trasmissione Forever Samp in onda su Telenord, ha parlato dell’esultanza contro l’Udinese e del suo futuro:

“Mi prendo le mie responsabilità sull’esultanza. Non volevo offendere l’Udinese e i suoi giocatori. Anzi li ringrazio tanto perché mi hanno portato loro in Italia. Ero un po’ avvelenato per i cori che arrivavano dalla tribuna. Futuro? Io sono tranquillo, penso solo a lavorare, allenarmi e tutto quello che verrà sarà una conseguenza. I tifosi possono stare tranquilli perché al momento non c’è nulla. Se arriva un’offerta vantaggiosa per tutti vedremo. Ora penso solo alla Samp. I numeri parlano per Schick. Ha tanti margini di miglioramento e diventerà un grande. Siamo fortunati noi e i tifosi ad averlo qua. Non è scontato che io vada via”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy