Nainggolan: punizione esemplare con panchina e maximulta

Nainggolan: punizione esemplare con panchina e maximulta

Monchi: “Chi non dimostra di avere una mentalità vincente non ha posto nella Roma”

di Redazione

Dopo due giorni di riflessione, in casa Roma sono arrivati i primi commenti sulla bravata di Radja Nainggolan.

Il Capodanno “creativo” del belga, troppo disinvolto tra fumo, alcool e bestemmie su Instagram nella prima notte del 2018, verrà punito attraverso la panchina nella partita contro l’Atalanta (il centrocampista è comunque diffidato e la partita successiva sarà contro l’Inter) e attraverso una maxi multa che, in base a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, dovrebbe superare i 100.000 euro.

 Sul tema si è espresso duramente anche il direttore sportivo Monchi, protagonista di un discorso alla squadra prima dell’allenamento di martedì, alla presenza dell’intero staff tecnico, di Francesco Totti e del team manager De Sanctis:

“In questo momento delicato va dimostrata la mentalità vincente – le parole di Monchi che, pur senza nominare Nainggolan, sembra mettere in discussione la stessa permanenza di Nainggolan alla Roma – Chi non dimostrerà di avere un comportamento di questo tipo, non può avere un posto nella Roma. Alla Roma esistono delle regole e chi non le rispetta non può farne parte”.

ITASPORTPRESS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy