Napoli, Hamsik: “Prima pensiamo all’Udinese, poi alla Juve”

Napoli, Hamsik: “Prima pensiamo all’Udinese, poi alla Juve”

Il centrocampista slovacco conferma: “La testa è solo alla gara di domenica. I bianconeri hanno cambiato allenato, avranno voglia di rilanciarsi in classifica”

Primi in Serie A, ancora in corsa per gli ottavi di Champions League dopo la splendida affermazione interna contro lo Shakhtar Donetsk di due giorni fa: questo è un Napoli che sembra essere privo di punti deboli. Eppure la concentrazione non deve mai venire meno, come ha confermato oggi pomeriggio il capitano Marek Hamsik ai microfoni di Radio Kiss Kiss. “Sta arrivando una fase importante della nostra stagione ma adesso la testa è solo a Udine – conferma il nazionale slovacco -. Pensiamo solo alla gara di domenica. L’Udinese ha cambiato allenatore, avrà voglia di rilanciarsi in classifica e ci attende una gara molto dura. Non c’è stato bisogno che ce lo dicesse Sarri di tenere alta la concentrazione, perchè sappiamo benissimo che affronteremo un avversario che non si darà per vinto e che metterà tutto in campo“.

Quindi nessun pensiero al big match contro la Juventus, in programma venerdì prossimo per il quale, tra abbonati e biglietti venduti, sono già previsti oltre 50mila spettatori. “Lotta per il vertice? E’ troppo presto – frena Hamsik -. E’ una partita molto importante ma manca ancora tantissimo alla fine del campionato. Sarà un impegno affascinante davanti al nostro pubblico ma ripeto che adesso pensiamo solo a Udine. Sinora stiamo andando alla grande, abbiamo battuto tutti i record della nostra storia, ma dobbiamo continuare a lavorare con umiltà restando saldamente coi piedi per terra perché ci aspetta una stagione molto lunga”.

Eppure il giocatore-simbolo del Napoli ha un sogno e non lo nasconde nel cassetto: “Mi sento napoletano, questa è la mia seconda Patria, ho tanti amici e qui sono a casa mia. Il  mio sogno più grande è vincere lo scudetto a Napoli. Non riesco ancora ad immaginare cosa potrebbe succedere se accadesse, ma certamente questa città lo merita per l’affetto ed il calore unico che ci fa vivere ogni giorno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy