Parma, Costa: “Non siamo una squadra di falliti”

Parma, Costa: “Non siamo una squadra di falliti”

Commenta per primo!

Il prossimo avversario dell’Udinese sarà il Parma di Donadoni che come sappiamo tutti sta vivendo una stagione molto particolare e complessa per le note vicende societarie. Andrea Costa, difensore del Parma, è stato uno dei miglior in campo contro l’Inter e come riporta www.parmadaily.it a fine partita ha dichiarato:“Oggi abbiamo dato una dimostrazione forte, facendo una prestazione di spessore contro una grande squadra. Abbiamo dimostrato di esserci e di continuare a dare il massimo fino alla fine”.
Si sente un leader ormai nello spogliatoio?
“Siamo tutti leader, consapevoli che stiamo vivendo una situazione che nel nostro ambiente è capitata a pochi. Siamo uniti e vogliamo dimostrare che, nonostante tutto, ci siamo ancora. Si sentono sempre tante parole intorno al Parma. Ma al di là di tutto noi continuiamo a rimanere concentrati, se no rischiamo di fare brutte figure. Più che vincere contro gli avversari dobbiamo vincere contro noi stessi, dimostrare a noi stessi che non dobbiamo mollare, che non siamo una squadra di falliti come qualcuno ha detto. Da questa situazione usciremo più forti. Abbiamo fatto altre buone prestazioni in passato, ma è normale che quando non si vince e non si fanno punti tutti i giudizi sono condizionati da questo. Noi anche oggi non ci siamo abbattuti, abbiamo trovato il pareggio senza mai mollare. Adesso come adesso siamo un gruppo unito più che mai, ci siamo resi conto che stiamo facendo qualcosa di diverso dall’ordinario”.
Sull’arrivo dei curatori fallimentari e di Albertini: “Io personalmente ho notato più serenità a livello generale, anche se in realtà per ora non è cambiato molto. Anche su Albertini le impressioni sono buone, e la cosa positiva è che tutti loro si stanno mettendo a disposizione per aiutare il Parma”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy