Parma, Donadoni: “faccio solo il mio lavoro”

Parma, Donadoni: “faccio solo il mio lavoro”

Roberto Donadoni, alla trasmissione Tiki Taka su Mediaset Premium ha parlato della situazione del Parma e del suo futuro: “”Cos’ho imparato da questo mese e mezzo a Parma? A Parma ci sono giocatori giovani che hanno anche difficoltà economiche. Così come tanti dipendenti, che continuano a lavorare facendo tantissimi sacrifici” ha proseguito Donadoni. “Ma qui non perdiamo solo noi, siamo tutti dei perdenti: perde il calcio, lo sport intero. Di chi la colpa a Parma? Chi comanda ha sempre le responsabilità maggiori. I tifosi meritano rispetto, ma anche tutti noi lo meritiamo. Cassano? Ognuno di noi è libero di fare le scelte che ritiene più opportune e di scegliere come farle. È chiaro che poi bisogna motivarle e dare prova di quello che si vuole fare. Se io oggi decidessi di andare via da Parma, quella sarebbe la mia deadline. Oltre quello non pretendo molto di più. Ognuno di noi sceglie di essere chi vuole, non mi permetto di sindacare. Ormai fare discorsi a ritroso non serve a nulla.  Il futuro? Tutto può accadere. Ora sono arrivati anche i curatori fallimentari che perlomeno hanno dato una linea: l’importante è che venga fatta chiarezza. I curatori hanno dato una linea sicura, ed è arrivata anche una persona cristallina ed esperta come Albertini. Demetrio darà una grossa mano ai curatori, che non masticano calcio e hanno bisogno di un aiuto. Se avremo la certezza di arrivare fino al termine della stagione, vedremo se qualcuno avrà voglia di rilevare questo club glorioso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy