Roma, una piccola crisi sotto l’albero di Natale

Roma, una piccola crisi sotto l’albero di Natale

Commenta per primo!

La smanacciata di De Jong poteva cambiare la forma – che non è poco – ma la sostanza resta la stessa: la Roma ha l’affanno. Chiamata a rincorrere la Juventus, per due volte su tre, perde l’occasione di agganciare o – addirittura – visti i due pareggi della squadra di Allegri, scavalcarla. Invece questo meno 3 sotto l’albero getta ombre sul futuro della squadra giallorossa per mantenere la profezia di Garcia: vinceremo lo scudetto.

E se la difesa migliora – dopo Genova, nessun gol subito anche col Milan, dopo 6 gol in tre partite – l’attacco continua a difettare. A Genova ci ha pensato Nainggolan, mentre col Milan il copioso reparto offensivo è rimasto all’asciutto. Solo Gervinho sembrava ispirato. E lui è già in Africa, perché con Keita parteciperà alla Coppa d’Africa.

Dunque tutto il peso del gol da fare ricadrà su Destro e su Iturbe, due che nelle ultime settimane sembrano usciti dai radar di Garcia. Il campionato è ancora lungo, certo, e tre punti sono recuperabili. Al momento però il mercato di gennaio dovrà rispondere a un altro problema: quello del terzino destro, visto che Maicon non offre garanzie di tenuta fisica. E dovendo partecipare anche all’Europa League, la Roma rischierebbe di trovarsi in difficoltà perenne. (Sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy