Sampdoria: inibito Ferrero per la battuta razzista

Sampdoria: inibito Ferrero per la battuta razzista

Commenta per primo!

«È ingiusto che Moratti sia stato trattato così, sono molto dispiaciuto per lui. Io glielo avevo detto: caccia quel filippino…». E’ costata cara la battuta che denota una certa caduta di stile, al proprietario della Sampdoria. Dopo il deferimento del 10 novembre, è arrivata anche l’inibizione per il numero uno doriano. Il Tribunale Federale Nazionale presieduto dall’Avv. Sergio Artico infatti ha inibito il presidente Ferrero per 3 mesi e ha inflitto al numero uno del club blucerchiato di 10 mila euro di ammenda per le dichiarazioni lesive nei confronti di Thohir. La Sampdoria è stata sanzionato con un’ammenda di 35mila euro.

Ricordiamo che inibizione nel mondo del calcio vuol dire che una determinata persona (molto spesso dirigenti di una determinata società calcistica) non può intavolare trattative in prima persona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy