Sassuolo, Bucchi: “Partita insidiosa, non possiamo sbagliare”

Sassuolo, Bucchi: “Partita insidiosa, non possiamo sbagliare”

Il tecnico neroverde presenta il turno infrasettimanale con l’Udinese: “Loro vengono da una batosta e cercheranno immediato riscatto, ma noi vogliamo dare continuità alla prestazione di Ferrara”

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Un avvio di campionato stentato e qualche punticino di troppo già lasciato per strada. Il cambio di guida tecnica e qualche “arraggiamento” della rosa hanno mutato la fisionomia del Sassuolo che ora, però, sembra in fase di crescita, come testimonia il successo di misura ottenuto domenica sul campo della Spal. E la sfida con l’Udinese di domani sera (calcio di inizio alle 20.45 al Mapei Stadium di Reggio Emilia) sarà la prova del 9 per il team di Cristian Bucchi. Proprio il tecnico neroverde è intervenuto oggi in conferenza stampa per presentare il match con i friulani, partendo dai progressi ammirati a Ferrara: “I progressi sono stati dal punto di vista della compattezza di squadra. Mi è piaciuto di più il primo tempo rispetto al secondo. Comunque siamo stati squadra sempre, siamo rimasti sempre corti, sempre compatti, anche nel momento in cui c’era da soffrire. Abbiamo lasciato qualche cross alla Spal, è vero, ma non abbiamo sofferto, non ci hanno mai messo sotto pressione. C’è stato un grande passo avanti nella continuità”.

Sugli obiettivi del Sassuolo nell’immediato, Bucchi sottolinea: “Adesso stiamo diventando squadra a 360 gradi e la gara di domani con l’Udinese deve servire per trovare la continuità in questo senso. Dobbiamo continuare sulla scia di Ferrara, agguerriti tutti e 11, pronti a combattere, a lottare, a saper giocare, senza buttar via la palla. Questa è la nostra indole. Tenendo la squadra corta, tutto diventa più facile”.

Mentre sulla formazione di Gigi Delneri il tecnico neroverde afferma: “Ci aspetta una gara indisiosa. Affronteremo una squadra ferita, che arriva da una brutta batosta, quindi avrà voglia di riscattarsi. E’ una squadra in difficoltà, come lo siamo noi e come lo sono anche altre squadre. L’Udinese avrà voglia di mettere in campo tutta la sua rabbia. Noi dovremo essere bravi a rompere da subito la loro “voglia”, la loro propositività. Noi non possiamo commettere errori. Loro sono una squadra molto fisica, bravi nelle ripartenze”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy