Tavecchio: “Serie A a 18 squadre, con play-off e play-out”

Tavecchio: “Serie A a 18 squadre, con play-off e play-out”

A Radio Rai 1 il presidente della Figc e commissario straordinario della Lega Serie A parla della “rivoluzione” che vorrebbe operare in tempi rapidi nel massimo campionato italiano

Commenta per primo!

Una rivoluzione in piena regola. E’ quella che vorrebbe operare in tempi rapidi il presidente della Federcalcio e attuale commissario straordinario della Lega Serie A Carlo Tavecchio. In un’intervista rilasciata a Radio Rai 1, il numero uno del calcio italiano ha parlato dell’ipotesi di ridurre il numero di squadre da 20 a 18 e di introdurre il meccanico dei play-off e dei play-out. “Il mio obiettivo è quello – le sue parole -. Introdurre i play-off ed i play-out? Sono idee innovative e nei tornei dilettanti ci sono già, così come nel calcio a 5 nazionale. Bisogna studiare delle forme nuove, introdurre qualche correttivo per evitare queste situazioni. Ma è un campionato buono, che ha messo in evidenza le cinque squadre che si prevedeva: l’importanza della Juve è fuori discussione, ma Roma e Napoli stanno riducendo il gap e spero che in futuro ci sia più competitività”.

Tra le novità anche l’ulteriore spezzettatura del calendario con sole tre partite la domenica pomeriggio. “In Spagna è già così – ha proseguito il presidente della Figc -. Si giocherà in funzione dei diritti tv e dei fusi orari del mondo. Bisognerà compendiare le due cose con un risultato accettabile.E’ un problema di vendita di diritti, di mantenimento dei costi stellari delle grandi organizzazioni. Davanti a questi fatti  bisogna prendere atto”.

L’ipotesi è disputare tre gare il sabato in orari diversi, poi verrà confermato il lunch match delle 12.30 alla domenica, tre gare alle 15, una alle 18, una alle 20.45 e una il lunedì alle 20.45.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy