Vista da Genova

Vista da Genova

Il Genoa pareggia una partita che avrebbe potuto vincere tranquillamente e invece l’Udinese riparte da Marassi con un punto in tasca: segnano due francesi, prima De Maio e quindi Thereau.

Si capisce subito che sarà una gara aperta, perché i rossoblù rischiano già al primo minuto, ma Lamanna salva il risultato su Perica; Gasperini “registra” un po’ la propria squadra, che diventa padrona del campo, mentre l’Udinese opera soprattutto di rimessa. Il gol di De Maio  arriva nel momento di maggiore pressione del Genoa, che una volta in vantaggio potrebbe fare propria la partita in più di un’occasione.

Ma è quello che manca al Grifo in questo periodo: concretezza sotto porta, soprattutto da parte di Perotti, che in una circostanza è sfortunato, ma altre due volte potrebbe far meglio.

C’è anche un rigore reclamato da Borriello, ma Mazzoleni non ritiene di dover fischiare la massima punizione.

L’Udinese così rialza la testa: prima manda qualche “avvertimento” alla difesa rossoblù, quindi segna la rete del pari con Thereau.

I cambi dei due tecnici (entrano Niang per Borriello, Lestienne per Falque e Di Natale per Perica) non sortiscono effetti.

Tratto da Il Secolo XIX

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy