What a beautiful Serie A! Parola di The Guardian

What a beautiful Serie A! Parola di The Guardian

L’autorevole quotidiano britannico oggi ha dedicato ampio spazio al nostro campionato, elogiandone alcuni aspetti, tra i quali l’abbondanza di giovani talenti

Commenta per primo!

Mentre la Nazionale italiana sprofonda, la Serie A conquista nuovi estimatori Oltremanica. Oggi, infatti, in un ampio reportage, il quotidiano britannico The Guardian elogia il nostro campionato sottolineando “il buon punto di partenza per tornare a essere il campionato più bello del mondo”. Tra i punti di forza figurano i gol (più alta media per partita d’Europa), i giovani (da Pellegri a Donnarumma), gli spettatori (in crescita), e l’incertezza nella corsa al titolo. Ma non solo: merita una menzione anche l’introduzione della Var, che ha “avuto un buon impatto”.

Tra le squadre che meglio esprimono il gioco del calcio The Guardian menziona il Napoli di CHIESA ACF Fiorentina v Bologna FC - Serie AMaurizio Sarri (paragonato ad Arrigo Sacchi), che ha il doppio merito di aver reso più incerta e combattuta la corsa al titolo dopo sei anni di dominio juventino. Molto rilevante anche la crescita media di spettatori: 1.500 unità in più rispetto alla scorsa stagione. Un fatto legato con l’aumento di giovani talenti “nostrani”, da Pietro Pellegri a Federico Chiesa, da Gianluigi Donnarumma a Patrick Cutrone. “Non siamo ancora al ritorno delle Sette Sorelle degli anni ’90 – conclude il The Guardian -, ma la qualità generale rende possibile che siano almeno nove i club che possano legittimamente aspirare a un posto tra le prime quattro che, dal prossimo anno, significherà Champions League“.

Per leggere l’articolo completo clicca qui

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy