Palermo nel caos, si è dimessa la maggioranza del Cda

Palermo nel caos, si è dimessa la maggioranza del Cda

Nei giorni scorsi Zamparini ha chiesto le dimissioni di Baccaglini per il mancato rispetto dell’accordo firmato a febbraio. Gestione provvisoria affidata all’attuale consigliere delegato

Commenta per primo!

Momento di grande confusione in casa Palermo. Nei giorni scorsi Maurizio Zamparini ha chiesto le dimissioni di Paul Baccaglini da presidente per il mancato rispetto dell’accordo firmato a fine febbraio. Quell’intesa portò alla nomina a presidente di Baccaglini e stabiliva, ricorda Zamparini, che Baccaglini, in qualità di socio fondatore ed esecutivo di Integritas capital, fosse interessato a finanziare sia la acquisizione del 100 per cento delle azioni del Palermo, sia la costruzione dei nuovi impianti sportivi (lo stadio e il centro sportivo).

Oggi la società rosanero ha reso noto che “ieri, giorno 3/7/17, la maggioranza del Cda ha rassegnato le dimissioni. Pertanto l’intero consiglio ed il presidente sono decaduti dalle loro cariche. Dopo 10 giorni dal 3/7/17 verrà nominato il nuovo consiglio e designate le cariche di presidente e consiglieri delegati. La gestione provvisoria attuale è affidata all’attuale consigliere delegato“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy