Uefa: FairPlay finanziario più morbido

Uefa: FairPlay finanziario più morbido

Il comitato esecutivo della UEFA, riunitosi  Praga,ha ufficialmente registrato diversi cambiamenti al fair play finanziario. Questo sistema, che ha ridotto le perdite dei club europei portandole da 1,7 miliardi di euro nel 2011 a 487 milioni nel 2014, ha dimostrato di “passare da un circolo vizioso a un circolo virtuoso” ha sottolineato Gianni Infantino, segretario generale della UEFA.

La misura chiave del nuovo regolamento e’ quello di consentire ai club, se non sono stati puniti negli ultimi tre anni dal fair play finanziario, di avere un deficit piu’ ampio di quanto consentito (30 milioni di euro), come parte di un piano di quattro anni, ma basandosi su una seria previsione di crescita dei ricavi. “Le nuove regole sono destinate a estendere e rafforzare il fair play finanziario. Gli obiettivi rimangono gli stessi, abbiamo semplicemente operato in un periodo di austerita’ per arrivare ad un periodo in cui siamo in grado di offrire maggiori opportunita’ di crescita e sviluppo sostenibile” ha detto il presidente della Uefa, Michel Platini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy