Uva, nodi del calcio impianti e riforme

Uva, nodi del calcio impianti e riforme

“Infrastrutture e internazionalizzazione sono i due grandi nodi che il calcio italiano deve sciogliere per crescere, insieme con l’attuazione delle riforme, come quella dei campionati”. Lo ha detto il dg della Figc, Michele Uva, ospite al “Processo del lunedì”. “La nuova legge sugli stadi può favorire l’ammodernamento degli impianti ma è importante l’apertura all’estero, visto che nel mondo c’e’ un miliardo e mezzo di appassionati da conquistare.Ben vengano investitori stranieri con soldi e idee”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy