Aumenta il ‘paracadute’ per le retrocesse dalla A

Aumenta il ‘paracadute’ per le retrocesse dalla A

Accordi in lega sui diritti tv e sul paracadute per le retrocesse che passa da 30 a 60 milioni, circa 20 a testa

Commenta per primo!

Accordo raggiunto in Lega Calcio per la spartizione dei proventi dei diritti televisivi. Lo ha confermato il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che, uscendo dagli uffici di via Rosellini dove si e’ svolta l’Assemblea dei presidenti della Serie A, ha detto: “E’ andata. Habemus Papam”.

Come riporta la Gazzetta dello Sport  la grande novità è rappresentata dal raddoppio del paracadute per chi retrocede in B. Il montepremi massimo era di 30 milioni nel 2014-15, adesso sarà di 60, ripartito in base all’anzianità di categoria: 25 milioni per chi ha militato in A per 3 stagioni nelle ultime 4; 15 milioni in caso di 2 stagioni in A nelle ultime 3 e 10 milioni con un anno su 3 nella massima categoria. Con un particolare: se avanza qualcosa dal montepremi, la squadra retrocessa con almeno 3 anni di anzianità in A potrà incassare il residuo in caso di permanenza in B nella seconda stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy