Calcio: Nuovo terremoto giudiziario. I 64 indagati

Calcio: Nuovo terremoto giudiziario. I 64 indagati

Il calcio è stato scosso da una nuova indagine giudiziaria che ha portato a 64 indagati dove compaiono nomi eccellenti

Commenta per primo!

Un nuovo terremoto giudiziario sta per sconquassare il mondo del calcio:   per ordine della procura di Napoli, infatti, sono in atto perquisizioni e sequestri per i reati di emissione e utilizzazione di fatture per prestazioni soggettivamente inesistenti. Gli indagati sono 64 e come riporta Gazzetta.it  ci sarebbero l’Ad del Milan Adriano Galliani, Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l’ex presidente e Ad della Juventus Jean Claude Blanc. Tra i calciatori, indagati anche “il Pocho” Lavezzi ed Hernan Crespo. Coinvolti, infine, diversi procuratori, tra cui Alessandro Moggi.

Sempre secondo la Rosea I procuratori dei calciatori provvedevano a fatturare in maniera fittizia alle sole società calcistiche le loro prestazioni, simulando che l’opera di intermediazione fosse resa nell’interesse esclusivo dei club, mentre di fatto venivano tutelati gli interessi degli atleti assistiti dagli agenti medesimi. È questo, secondo il procuratore aggiunto di Napoli, Vincenzo Piscitelli, uno dei meccanismi fraudolenti che ha portato a perquisizioni e sequestri nei confronti di società di calcio di A e B.

Alcuni agenti stranieri, di nazionalità argentina, peraltro, mediante il ricorso a documentazione fiscale e commerciale fittizia e attraverso l’interposizione di società ‘schermo’ con sede anche in ‘paradisi fiscali’ distraendo i compensi ricevuti dalle legittime pretese erariali del Paese di produzione del reddito (Italia) e di quello di residenza fiscale (Argentina), delocalizzavano i proventi derivanti dalle attività professionali. A fronte dei rilevanti importi fraudolentemente evasi (oltre 12 milioni di euro), la misura patrimoniale del sequestro applicata – dice Piscitelli – ha lo scopo di tutelare in maniera cautelativa le casse dello Stato, facendovi rientrare le somme che illecitamente erano state sottratte al Fisco dagli indagati.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy