Calcioscommesse, niente rito abbreviato per Colantuono

Calcioscommesse, niente rito abbreviato per Colantuono

Il legale del tecnico dell’Udinese, Colantuono, spiega la scelta di non ricorrere al rito abbreviato nel processo ‘Calcioscommesse’ in corso di svolgimento a Cremona

Commenta per primo!

Nel processo di Cremona in corso di svolgimento per il cosiddetto ‘Calcioscommesse‘, mentre il ct della Nazionale, Antonio Conte, ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato, Stefano Colantuono non percorrerà la stessa strada. «Chiedendo il rito abbreviato enfatizzeremmo una situazione che invece è del tutto tranquilla, in quanto non c’è neanche materiale sufficiente per fare il processo al mio assistito. Ci sono tutte le ragioni per ottenere un “non luogo a procedere” fin in sede di udienza preliminare, e quindi aspetteremo. I tempi? Per fine aprile avremo le sentenze». ha spiegato al Messaggero Veneto l’avvocato del tecnico bianconero, De Luca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy