Causio: “Maradona, fenomeno. Mennea il più grande di tutti”

Causio: “Maradona, fenomeno. Mennea il più grande di tutti”

Causio alla Gazzetta dello Sport racconta i suoi die riferimenti: Maradona nel calcio, Mennea nello sport

Commenta per primo!
Franco Causio, 67 anni, detto il Barone, la più grande ala del calcio italiano, vincitore di scudetti e Coppe con la Juve negli Anni Settanta e campione del mondo con l’Italia a Spagna ’82 alla Gazzetta dello Sport racconta senza dubbi chi secondo lui è stato il migliore di sempre su un campo di calcio:  “Diego Maradona, senza dubbio alcuno. Gli ho visto fare delle cose pazzesche a una velocità incredibile. Lo affrontai per la prima volta nel 1979, in un Argentina-Resto del Mondo. Diego aveva 19 anni ed era già imprendibile. Lo marcava Marco Tardelli, che finì per essere espulso…“.
Il più grande sportivo di sempre? Il mio amico Pietro Mennea, un ragazzo del Sud come me. Lui di Barletta, io di Lecce. Per un paio d’anni ci frequentammo a Torino. Io giocavo nella Juve, lui correva per la Sisport, il team polisportivo della Fiat. Un giorno, prima di un allenamento, mi disse una frase bellissima, che ancora conservo nella memoria: ‘Franco, io corro da solo contro il tempo. Voi siete una squadra, potete ripartire la fatica. Io no’. Con lui c’era Vittori, grande maestro di sport“.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy