Effetto ‘Friuli’: Ora anche gli studiosi lo ammettono. Tifare serve!

Effetto ‘Friuli’: Ora anche gli studiosi lo ammettono. Tifare serve!

Un team di psicologi di Granada ha dimostrato con uno studio scientifico come fischi, urla, cori e incitamenti dei tifosi possono influenzare significativamente le decisioni arbitrali

2 commenti

Paròn Pozzo lo auspica da tempo, per questo ha investito tanto nel nuovo Stadio Friuli, un gioiello da 25 mila posti tutti a ridosso del campo. Col tifo di casa che dovrebbe essere il dodicesimo uomo. Per adesso ha funzionato in parte, anche se i Friulani non hanno mai smesso di incitare.
L’ultima gara, quella col Verona, ha però visto cosa significa avere una squadra ben messa in campo e un tifo di parte importante.

Il povero guardalinee ha tratto in inganno l’arbitro Doveri sul gol di Badu, che era in fuorigioco sul passaggio di Di Natale. Un caso? Forse, sì, ma anche no a leggere lo studio pubblicato sull’International Journal of Sport and Exercise Psychology, e ripreso da Repubblica.it

Il dottor Andrés Picazo-Tadeo e la sua équipe, del Departemento de Economia Aplicada della Universidad de Valencia e della Universidad de Granada, hanno analizzato i dati relativi a 2561 partite di calcio della Liga spagnola, giocate tra le stagioni 2002/2003 e 2009/2010 andando ad ad analizzare la distribuzione dei falli assegnati a squadra in casa e squadra in trasferta, ma soprattutto hanno esaminato anche quanto severamente gli arbitri punissero i falli per le squadre di casa e non.

Stando ai risultati dello studio, non ci sarebbero differenze significative tra il numero di falli assegnato alla squadra di casa e a quella in trasferta; tuttavia, è emerso che gli arbitri sono più propensi a tirar fuori cartellini gialli o rossi per punire i giocatori della squadra in trasferta, specialmente in presenza di un alto numero di tifosi della squadra di casa.

Insomma il dodicesimo uomo esiste e ha la sua valenza, specie se, come raccomandano gli studiosi, “aumentano il baccano nei momenti immediatamente successivi al fischio di un fallo contro la squadra in trasferta, per aumentare la probabilità che l’arbitro estragga un cartellino“.

Effetto ‘Friuli’ quindi? Allo Stadium di Torino la Juve di episodi sfavorevoli ne ha visti pochi, mentre per ora i giocatori bianconeri hanno spesso ringraziato l’apporto dei loro tifosi, ma i risultati non sono sempre stati all’altezza. Vedremo dopo la benedizione dell’impianto se le cose continueranno ad andare meglio. In attesa anche di una Udinese più forte.

 

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. riso68 - 1 anno fa

    Ma non hanno niente di meglio da studiare?
    Mah …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ipaziaTuring - 1 anno fa

    Quindi anche per l’Udinese esisterebbe una sudditanza psicologica!?
    Se porta ai risultati di domenica scorsa, ben venga!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy