Elezioni Figc, Tommasi: vorrei un presidente che arrivi dal campo

Elezioni Figc, Tommasi: vorrei un presidente che arrivi dal campo

Il numero uno dell’Assocalciatori auspica che il prossimo presidente sia un ex calciatore professionista: “Sarebbe la prima volta”

Commenta per primo!

E’ ancora apertissimo il dibattito su chi erediterà la presidenza della Federcalcio, lasciata vacante dopo le dimissioni di Carlo Tavecchio presentate in seguito all’eliminazione della Nazionale dai Mondiali di Russia 2018. Al riguardo si è espresso così il presidente dell’Assocalciatori Damiano Tommasi: “Mi piacerebbe si potesse avere un presidente che parli di calcio, arrivando dal campo, dal punto di vista tecnico. Non c’è mai stato un ex calciatore professionista a capo della Figc. Ancora comunque non si sa se si andrà ad elezioni. Le elezioni sono state indette per il 29 gennaio, ma forse c’è ancora un commissariamento pendente. Questa settimana la Lega di A dovrebbe eleggere i propri rappresentanti, ma se non dovesse farlo ci potrebbe esser l’intervento del Coni“.

Tommasi ha parlato anche del rapporto tra sport e Governo: “Un ministero dello Sport farebbe bene a tutti. Recentemente, con Lotti, è stato dato questo incarico, ma non tutti i governi hanno deciso di mantenere questo ministero. Ius soli? La Germania campione, in Brasile aveva parecchi ragazzi di seconda generazione, come penso sia il futuro dei paesi europei“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy