FIGC: Approvate le nuove norme sui ripescaggi, cambiano i playoff in Lega Pro

FIGC: Approvate le nuove norme sui ripescaggi, cambiano i playoff in Lega Pro

Il Consiglio Federale ha anche approvato la modifica del regolamento dei Play Off che prevede dalla prossima stagione la partecipazione di 24 squadre

Commenta per primo!

Il presidente della FIGC Carlo Tavecchio lo ha definito “un Consiglio Federale importante” quello che si è svolto oggi nella sede della Federcalcio, alla vigilia della partenza della Nazionale Italiana per gli Europei di Francia 2016. Al di là della ufficializzazione della nomina di Giampiero Ventura Commissario tecnico della Nazionale, il Consiglio ha preso una serie di decisioni.

E’ stata approvata la modifica al Codice di Giustizia Sportiva che introduce la figura del Procuratore Aggiunto Interregionale, nominato dal Consiglio Federale, con specifica competenza e autonomia gestionale per la trattazione dei casi relativi ai campionati regionali. Tali figure di procuratori saranno suddivise per competenza in aree geografiche nord, centro e sud, come ha sottolineato lo stesso presidente federale in conferenza stampa.

Su proposta della Lega Pro, il Consiglio Federale ha anche approvato la modifica del regolamento dei Play Off che prevede dalla prossima stagione la partecipazione di 24 squadre, classificate dal terzo al decimo posto dei tre gironi. Il Play Off si suddivide in una prima fase e una seconda fase dove entreranno in tabellone anche le seconde classificate e la vincitrice della Coppa Italia di Lega Pro. Le migliori otto si affronteranno in una final eight (quarti di finale con gare di andata e ritorno) e a seguire semifinali e finale da disputare in campo neutro individuato dalla stessa Lega Pro.

Inoltre il Presidente federale ha ottenuto la delega dal Consiglio per definire una modifica relativa alla sanzione per mancata ottemperanza del pagamento degli emolumenti nei tempi previsti da parte delle società professionistiche.

In tema di ripescaggi nei Campionati Professionistici per la stagione sportiva 2016/2017, ravvisata la necessità di stabilire i criteri e le procedure di ripescaggio in ambito professionistico per la stagione 2016/2017, il Consiglio Federale ha deliberato di fissare nel contributo di 5 milioni di euro per la Serie A, 1 milione di euro per la Serie B e 250 mila euro per la Lega Pro. Sono elevati invece i parametri per quanto concerne la disciplina sulle materie infrastrutturale e di ottemperanza del pagamento degli emolumenti.

Il Consiglio, inoltre, ha stabilito in 150 mila euro il contributo da versare per le eventuali Società che richiedono, ex art. 52 comma 10, di essere ammesse al Campionato di Serie D e di 50 mila euro per quei Club interessati all’ammissione ai campionati di Eccellenza.

In conferenza stampa, Tavecchio ha annunciato che proporrà entro agosto la riforma dei campionati: “La FIGC, in assenza di eventuali proposte da parte di coloro che dovrebbero avere interesse a farlo, presenterà entro il mese di agosto una propria proposta di riforma dei campionati, uscendo così dall’equivoco che la riforma non si farà. Le leghe hanno bisogno di essere accompagnate ad un’ipotesi futura, secondo cui la struttura dei campionati sarà portata in armonia con gli altri campionati europei”.

Infine il Direttore generale Michele Uva ha ringraziato “le 60 persone della FIGC che hanno lavorato alle due manifestazioni che si sono svolte in Italia, la Champions maschile e quella femminile, un momento di vetrina per la Federcalcio di grande prestigio”. Uva ha dichiarato di aver ricevuto le congratulazioni dalla UEFA e dai rappresentanti delle Federazioni invitate per l’organizzazione delle due finali, sia per l’alto livello di gradimento da parte di tutti gli stakeholders, sia per aver puntato su un mix di successo legando l’avvenimento sportivo a diverse eccellenze della storia e della cultura del nostro Paese. Inoltre, sul progetto per la sperimentazione della Video Assistenza per Arbitri (VAR), il Direttore Generale ha confermato il buon esito delle riunioni intercorse con l’IFAB e l’impegno a firmare il protocollo definitivo entro il 30 giugno per poter iniziare con la sperimentazione off line al via della nuova stagione sportiva. “Probabilmente – ha dichiarato il dg – ci sarà una partita test con la Nazionale Italiana, alla presenza dei rappresentanti FIFA che verranno a sperimentare il nuovo sistema”.

​Uva, inoltre, ha presentato al Consiglio i risultati della manifestazione KickOff, svoltasi a Cesena, alla quale hanno preso parte circa 220 partecipanti provenienti dal mondo dello sport, delle professioni, della politica, dell’economia, della cultura e della scienza. In ultimo, ha aggiornato i consiglieri sullo stato di avanzamento della collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri per la Cooperazione Internazionale attraverso l’organizzazione di incontri, corsi e meeting nel settore tecnico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy