La busta paga di Benatia finisce su Whatsapp: aperta inchiesta

La busta paga di Benatia finisce su Whatsapp: aperta inchiesta

L’ingaggio di Benatia e altre informazioni personali finite su WhatsUp: a Monaco aprono indagine

di Redazione

La polizia di Monaco di Baviera ha aperto un’indagine dopo che una serie di informazioni private relative all’ex Udinese Mehdi Benatia sono state diffuse sul web attraverso WhatsApp. La busta paga del difensore, contentente i dati sull’ingaggio (oltre 6 milioni di euro a stagione) e altre informazioni bancarie personal, e’ stata sottratta dall’auto del giocatore, in forza al Bayern dall’estate 2014 e poi condivisa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy