L’agente: “Fischi a Thiago Motta frutto di accerchiamento mediatico”

L’agente: “Fischi a Thiago Motta frutto di accerchiamento mediatico”

“Lui e Renzi sono stati i personaggi piu’ chiacchierati in Italia negli ultimi giorni – dice l’agente del giocatore del Psg – Ho sentito dire da addetti ai lavori che addirittura il numero 10 doveva essere tolto dalla numerazione della Nazionale”

Commenta per primo!

I fischi a Thiago Motta al Bentegodi sono stati davvero assordanti. “Come ha reagito Thiago? Ci sono state due diverse reazioni, la mia e la sua che e’ stata molto piu’ tranquilla, ha mantenuto la calma. Come ha detto lui, i fischi bisogna sempre accettarli, sono un diritto dei tifosi. Sta tornando da un infortunio, si e’ messo a disposizione di Conte ma mi viene da pensare che i fischi siano una conseguenza di questo accerchiamento mediatico avvenuto nei confronti di Thiago nelle ultime due settimane“.

Cosi’ il procuratore del giocatore, Alessandro Canovi, parlando delle critiche ricevute dal centrocampista azzurro dopo la performance non proprio brillante di ieri sera contro la Finlandia, sommata a quel numero 10 sulle spalle che per molti non è meritato: “Lui e Renzi sono stati i personaggi piu’ chiacchierati in Italia negli ultimi giorni – dice l’agente del giocatore del Psg – Ho sentito dire da addetti ai lavori che addirittura il numero 10 doveva essere tolto dalla numerazione della Nazionale. La partita di Thiago di ieri non e’ stata buona ma da qui a dire che e’ un calciatore inutile e finito ce ne passa. Ricordiamoci che e’ un giocatore di 33 anni che ha vinto tutto e che ha ancora molto entusiasmo ad andare in Nazionale“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy