‘Ndrangheta: Aemilia, a giudizio anche Vincenzo Iaquinta

‘Ndrangheta: Aemilia, a giudizio anche Vincenzo Iaquinta

Guai giudiziari per l’ex attaccante dell’Udinese e della Nazionale campione del mondo, Vincenzo Iaquinta

Commenta per primo!

Guai giudiziari per Vincenzo Iaquinta e per suo padre, Giuseppe. Anche l’ex calciatore della Nazionale campione del mondo nel 2006 e dell’Udinese risulta, infatti, essere  tra i rinviati a giudizio dal giudice dell’udienza preliminare di Aemilia, il processo di ‘Ndrangheta in corso a Bologna.
Iaquinta risponde della violazione di reati di armi, con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare l’associazione di tipo mafioso. Al padre  è contestata invece la partecipazione nell’associazione.

Come riportato da Il resto del Carlino,  il gup Francesca Zavaglia ha rinviato a giudizio 145 imputati sul totale di 239. Due i prosciolti, con posizioni minori.

Saranno processati in tribunale a Reggio Emilia con rito ordinario dal 23 marzo. Per Iaquinta, come si legge sulle pagine del quotidiano, la posizione sarebbe marginale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy