Ricordate Alemao? E’ finito all’ABC. Sodinha invece diventerà procuratore

Ricordate Alemao? E’ finito all’ABC. Sodinha invece diventerà procuratore

L’ex Udinese Alema a 27 anni riparte dall’ABC in Brasile. Sodinha, invece, vuole diventare procuratore: “Vorrei portare i ragazzini bravi in Europa, perché secondo me il calcio di oggi fa schifo”

Due ex promesse passate per l’Udinese iniziano una nuova vita. L’attaccante Alemao (acquistato nel 2008) è stato preso dall”ABC Futebol Clube, società calcistica con sede nello stato di Natal (RN), nel Brasile.

Vincendo 52 volte il campionato statale di Rio Grande do Norte è la squadra che ha vinto più edizioni. Il “numero 9” è passato per quattro anni nel calcio italiano, con la maglia dell’Udinese, Vicenza e Varese, prima di tornare in Brasile.

Intanto Sodinha, che ha chiuso col calcio a soli 28 anni, è rimasto in Italia e vuole intraprendere la carriera di procuratore come lui stesso racconta a Tuttomercatoweb:  “Sono ancora in Italia, aspetto di risolvere tutto ciò che devo fare. Poi andrò in Brasile a riposare e vedremo. Vorrei fare il procuratore, però non voglio diventare un agente famoso… diciamo che vorrei portare i ragazzini bravi in Europa, perché secondo me il calcio di oggi fa schifo. Non ci sono più calciatori come prima. Tu vai a vedere una partita di calcio e non vedi più un talento, un giocatore tecnicamente forte che può fare la differenza. Vedi tante persone che corrono. Ecco, io vorrei portare il giocatore bravo tecnicamente piuttosto che uno forte fisicamente. Non voglio avere trenta ragazzi, ma due-tre di qualità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy