Salvini sugli stranieri nel calcio: “Udinese e Inter sono un esempio in negativo”

Salvini sugli stranieri nel calcio: “Udinese e Inter sono un esempio in negativo”

La diatriba sull’utilizzo degli stranieri nel calcio vede anche l’intervento della politica, con il leader della Lega, Salvini, che dice la sua

Commenta per primo!

Sulla questione degli stranieri in Serie A, specie che dopo Inter e Udinese ne hanno schierati 22, è intervenuto anche Matteo Salvini, leader della Lega. “In Italia servono progetti sportivi improntati sui giovani italiani. E’ inutile spendere milioni per comprare trentenni o trentacinquenni o andare a cercare giocatori all’estero, meglio investire sul futuro. Udinese e Inter sono un esempio in negativo“, ha detto a TMW Radio. “Le seconde squadre o le squadre satelliti potrebbero essere idee interessanti, così come l’azionariato per le società in modo da far contare di più i tifosi. I giovani? Se non hanno sbocco in prima squadra o in società satellite è inutile“, ha concluso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy