Serie A: Il giudice sportivo. Tre giornate a Berardi

Serie A: Il giudice sportivo. Tre giornate a Berardi

Le decisioni del giudice sportivo, il friulano Tosel.

Commenta per primo!

È costata tre giornate di squalifica il calcio da terra con cui Domenico Berardi ha reagito ad un intervento falloso subìto da Cristian Ansaldi, domenica scorsa, al 41′ di Genoa-Sassuolo. Con l’attaccante neroverde, è stato espulso anche il rossoblù Diego Perotti, distintosi agli occhi dell’arbitro Rizzoli nel parapiglia seguito allo scontro Berardi-Ansaldi: al difensore genoano il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha inflitto una gara di stop.

Dovranno invece scontare un turno di stop Destro (Bologna), Perotti (Genoa), Gentiletti (Lazio) e Zukanovic (Sampdoria). Per quanto riguarda i provvedimenti a carico delle societa’, dopo il match interno contro il Napoli, inflitta un’ammenda di 20mila euro al Verona “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato reiteratamente cori insultanti espressivi di discriminazione territoriale ai sostenitori della squadra avversaria e cori insultanti ad un calciatore della squadra avversaria”. Multa di 4.000 euro al Napoli “per avere suoi sostenitori, al 9° e al 34° del primo tempo, rivolto un coro insultante all’allenatore della squadra avversaria (Mandorlini, ndr)”. Ammenda anche per la Roma (2.000 euro) “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso nel proprio settore alcuni fumogeni”. Tra gli allenatori due giornate di squalifica al tecnico in seconda del Carpi, Gian Domenico Costi “per avere, al 39° del secondo tempo, rivolto agli Ufficiali di gara un’espressione insultante; con recidiva specifica reiterata”. Se la cava con un’ammonizione con diffida e un’ammenda di 5.000 euro il primo allenatore del Carpi, Fabrizio Castori “per avere, al 29° del secondo tempo, contestato platealmente l’operato arbitrale, rivolgendo un’espressione irriguardosa al direttore di gara”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy