Udine città azzurra: Il 21 marzo il tributo a Bearzot

Udine città azzurra: Il 21 marzo il tributo a Bearzot

Tra le iniziative per l’arrivo dell’Italia a Udine, il 21 marzo ecco l’omaggio della città friulana al mitico Enzo Bearzot

Commenta per primo!

In collaborazione con il Comune di Udine, ha definito alcune iniziative promozionali per accompagnare il ritorno della Nazionale in città il prossimo 24 marzo, all’interno del programma “Udine Città Azzurra”. Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere i tifosi della Nazionale, affermare i valori positivi dello sport e promuovere l’attività calcistica di base. Tra le tante attività, l’omaggio a ENZO BEARZOT, CT della Nazionale Campione del Mondo nel 1982 evento organizzato dal Comitato Regionale LND del Friuli Venezia Giulia.

“Udine ‘Città Azzurra’ – le parole del presidente Figc Carlo Tavecchio – è un premio alla città, ai tifosi friulani, alla società Udinese e a tutto il territorio che rappresenta da decenni un punto di riferimento importante per il calcio italiano. Udine che ospita una gara tanto attesa e ricca di fascino come Italia-Spagna è anche un premio alla Nazionale italiana che torna sempre volentieri in Friuli per riscoprire, grazie al calore della gente, una parte importante delle sue radici centenarie, fatte di grandi esempi e pura passione. L’esposizione delle quattro coppe del mondo vinte dagli Azzurri, di cui una di queste (quella dell’82) ha un marchio indelebile di ‘friulanità’, vogliono testimoniare proprio questo ponte tra le diverse e poche ed il legame con i diversi territori. Non meno di tre mesi fa, rallegrandomi con la famiglia Pozzo per la lungimirante realizzazione del nuovo stadio, ho avuto conferma che laddove si opera in sinergia con le Istituzioni, la parte migliore del nostro calcio è in grado di esprimere eccellenze non seconde a nessuno in Europa. E la realtà di Udine sono convinto rappresenti un esempio lampante di questa grande capacità, che anzi spero diventi presto contagiosa anche nel resto d’Italia.

Omaggio a ENZO BEARZOT
Data: 21 marzo 2016 – Inizio ore 18:00
Sede: Salone del Parlamento del Castello di Udine

Tributo dedicato al ct della Nazionale Campione del Mondo nel 1982 organizzato dal Comitato Regionale LND del Friuli Venezia Giulia, coordinato da Paolo Condò triestino, 59 anni, una delle firme più prestigiose del giornalismo sportivo italiano (il Piccolo, Gazzetta dello Sport) oggi fa parte della squadra di Sky Sport, ed è l’unico giornalista italiano a votare per il Pallone d’Oro, con la partecipazione dei Campioni del Mondo Franco Causio, Marco Tardelli, Franco Selvaggi, e la mitica voce di Bruno Pizzul. Le numerose autorità presenti potranno duettare con Condò e i suoi ospiti e portare un personale ricordo di Enzo Bearzot.
Presenta Marina Presello di Sky.

L’omaggio si apre con un contributo filmato della durata di 8 minuti, poi Paolo Condò introdurrà la storia dell’allenatore e dell’uomo Enzo Bearzot, con gli interventi e gli aneddoti a lui legati narrati da Causio, Tardelli, Dossena e Bruno Pizzul.
Seguirà un rinfresco per gli ospiti e le autorità presso casa della Contadinanza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy