Zoff: “Per l’Italia determinante partire a fari spenti”

Zoff: “Per l’Italia determinante partire a fari spenti”

“E’ determinante partire a fari spenti, quando c’e’ eccessivo entusiasmo perdiamo subito il contatto con la realtà'”, ha detto Dino Zoff sull’Italia che comincia il suo Europeo

Commenta per primo!

“E‘ determinante partire a fari spenti, quando c’e’ eccessivo entusiasmo perdiamo subito il contatto con la realta’. E’ stato sempre cosi’: nel ’74 in Germania siamo andati con i pennacchi e siamo tornati a casa col disastro. L’arroganza nello sport non ha mai pagato“. Dino Zoff, campione d’Europa nel ’68 e del mondo nell’82’, non vede male il fatto che l’Italia di Conte parta sfavorita in Francia, gia’ a partire dalla gara di stasera col Belgio. “Loro sono piu’ forti sulla carta ma noi dobbiamo andare in campo e fare la nostra partita – sottolinea l’ex ct azzurro ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su RadioUno – L’equilibrio e’ determinante, poi conta il cuore. Nello sport bisogna dare cuore altrimenti facciamo come la Ferrari che a forza di pensare ai box e la tattica perde la gara“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy