A Crotone due scelte che hanno fatto discutere

A Crotone due scelte che hanno fatto discutere

In Calabria i tifosi si aspettavano la riconferma di Balic e Perica, invece Delneri ha preferito Thereau e Kums

Commenta per primo!

Sarà stato per quel “rispettare l’impegno” che Delneri ha optato di schierare la più scontata e banale delle formazioni, riuscendo a perdere ugualmente, consentendo al Crotone di proseguire il suo sogno salvezza a due giornate dal termine del campionato. In Calabria ci si attendeva uno schieramento differente, quantomeno le conferme di Andrija Balic e Stipe Perica fin dal primo minuto ed invece uno spento Cyril Thereau e Sven Kums, riproposto in quel ruolo di centrale anche da lui rinnegato, sono stati preferiti ai due giovani croati.

Poi ci si è messa anche la solita difesa ballerina che ha concesso almeno quattro nitide palle gol ai giocatori di mister Davide Nicola, sventate alla grande dal nostro super Simone Scuffet che ha tenuto in gara la squadra fino alla fine nella speranza arrivasse quel gol del pareggio. Speranza vana, nonostante un paio di occasioni e un palo di Felipe nella ripresa. Forse meglio così perchè il Crotone a questo punto merita la salvezza, seppur lungo il suo cammino dovrà superare due ostacoli non da poco, la Juventus allo Stadium e la Lazio allo Scida nell’ultima di campionato.

Rubargli un punto sarebbe stata un’ingiustizia troppo grande. Meglio così anche per un altro motivo, mister Delneri avrà finalmente capito che per queste ultime gare serve altro, servono nuovi stimoli, per squadra e tifosi, servono giocatori che abbiano voglia di mettersi in mostra dando tutto dal primo all’ultimo minuto, servono spigliatezza e spensieratezza. Del decimo posto non importa niente a nessuno, di vedere novità e giocatori per il futuro invece sì. Le prossime due partite con Sampdoria e Inter dovranno servire proprio a questo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy