Auguri! Eterno bomber bianconero

Auguri! Eterno bomber bianconero

Il suo degno sostituto non è ancora stato trovato e forse non lo si troverà mai

Commenta per primo!

Oggi, 13 ottobre 2017, il più grande e probabilmente irraggiungibile bomber della storia bianconera, Antonio Totò Di Natale, compie 40 anni. 385 presenze e 191 reti con la maglia dell’Udinese in serie A, 2 volte capocannoniere del campionato, nel 2009/10 con 29 gol e nel 2010/11 con 28, miglior calciatore italiano nel 2010, Premio Scirea alla carriera nel 2011, Pallone d’Argento nel 2010/11, sesto marcatore di tutti i tempi in serie A con 209 reti, ottavo realizzatore nella classifica dei marcatori italiani di tutti tempi con 311 gol.

Chi mai come lui? Nessuno.

Si dice che i record siano fatti per essere battuti, ma quelli che ha fatto Totò con la maglia bianconera resteranno insuperabili per molti e molti anni, ma ciò che rimarrà nel cuore, più dei record, saranno le emozioni, le gioie, le perle, le grandi giocate che ci ha regalato.

Come dimenticare il gran gol alla Reggina? lancio di D’Agostino, controllo al volo e prima che il pallone tocchi terra gol, tutto di destro, o il gol di pallonetto ad Amelia con il Palermo, il gol a Marassi alla Sampdoria di esterno destro, il gran gol alla Juve nella vittoria per 2-1al Friuli quando defilato a sinistra rientra sul destro, pallone all’incrocio opposto con Buffon battuto, oppure l’incredibile gol al Chievo di sinistro al volo ad incrociare, il gol a Catania di esterno destro quando il pallone stava per uscire dopo aver superato il portiere oppure i gol dei gol nella partita più incredibile, quella del 3-1 sul Napoli sotto una pioggia battette, quando di esterno destro lascia partire una bomba ad effetto che si infila all’incrocio superando De Sanctis. Sono solo alcuni, ma ce li potremmo ricordare forse tutti se restassimo un momento a pensarci, come ad esempio quel gol ad Anfield Road nella storica vittoria contro il Liverpool, della quale da poco si è ricordato il lustro.

Il suo degno sostituto non è ancora stato trovato e forse non lo si troverà mai, d’altronde questo è il vuoto che lasciano solo i grandi campioni.

Auguri eterno bomber bianconero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy