Delneri, un inizio peggiore di Iachini. Gigi, sei a rischio, lo sai?

Delneri, un inizio peggiore di Iachini. Gigi, sei a rischio, lo sai?

I risultati purtroppo parlano chiaro e al momento sono a sfavore del tecnico di Aquileia

di Paolo Minotti

Quando le cose non girano, chi paga, è sempre l’allenatore. E’ sempre stato così. Inutile fare tanti giri di parole, questo inizio di campionato è stato deludente e sappiamo tutti che per molto meno, Iachini e il suo predecessore Colantuono sono stati bersagliati dalle critiche fin dalle prime partite, rimettendoci entrambi il posto in panchina, il primo dopo sette gare, il secondo invece resistendo fino a marzo. Ora la stessa sorte, dispiace dirlo, sembra toccare al “nostro” Gigi, con l’aggravante però che questa squadra ce l’ha a disposizione ormai da diversi mesi, ma la matassa non sembra essere stato in grado di sbrogliarla. Alcune scelte discutibili, alcuni cambi discutibili, alcuni giocatori fuori ruolo, altri dimenticati in panchina, una mancanza di azioni da gol e un gioco propositivo perennemente assenti ma soprattutto  4 sconfitte ed una sola vittoria le cause. Eppure le domande che Delneri dovrebbe porsi quando porta la squadra sui campi del Bruseschi sono : “cosa facciamo oggi per mettere le nostre punte nelle condizioni di andare a rete ? Cosa ci inventiamo, cosa prepariamo ?” oppure “proviamo gli inserimenti delle mezzali, proviamo a mandarli al tiro”. Ed invece tutto questo non si è visto, inutile quindi sperare di vederlo riproposto in partita. E solo sgarfare non basta più.

I risultati purtroppo parlano chiaro e al momento sono a sfavore del tecnico di Aquileia. Si può mettere sul piatto tutte le giustificazioni possibili,infortuni, sfortuna, mercato discutibile, che è friulano, che è dei nostri, che l’anno scorso ci ha salvato da una situazione disastrosa e che di questo gli saremo grati sempre e comunque, ma andando avanti di questo passo diventerà sempre più difficile sostenerlo e appoggiarlo. ci vuole una svolta, decisa.

Quella di sabato contro la Roma potrebbe essere l’ultima chiamata per Delneri, o al massimo quella successiva contro la Samp in casa, per raddrizzare la barca e navigare in mari più sicuri. Gigi, sei a rischio, lo sai?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy