E ora sotto con il Frosinone, anche se siamo in emergenza

E ora sotto con il Frosinone, anche se siamo in emergenza

Sabato il terzo turno eliminatorio di Tim Cup allo stadio Friuli: contro i ciociari ci sarà da soffrire

Commenta per primo!

Con Jankto out, Perica out, Widmer out, Samir out, Thereau non ancora in forma, Bajic appena arrivato, Gigi Delneri dovrà rivedere diverse cose per scegliere quale formazione mandare in campo contro il Frosinone sabato sera in Coppa Italia. Si può parlare di emergenza? Sì.

Sicuramente la linea difensiva a quattro dovrà essere reinventata e un difensore centrale, Angella o Wague, probabilmente dovrà agire sulla destra,quindi fuori ruolo,dei laterali solo uno è sicuro, De Paul, l’altro potrebbe essere ancora Matos, davanti la coppia Lasagna-Thereau non sembra ancora avere il giusto affiatamento. A meno che il Gigi di Aquileia non si inventi qualcosa di diverso, tipo una difesa a tre ed un centrocampo più solido a cinque, ma qui andremmo a toccare il credo del mister, sacro come una bottiglia di picolit da aprire solo con gli amici che contano, i bianconeri si presenteranno con il solito modulo. Quindi ci sarà da soffrire.

Ma l’Udinese vista ultimamente sa farlo molto bene, lottando e non mollando mai, magari non esprimendo un gioco particolarmente spettacolare, ma siamo certi che di fronte ad una squadra di categoria inferiore non faranno l’errore di sottovalutarla, proprio per i problemi sopra citati. Nessuno ci terrà a perdere, tanto meno contro una squadra di serie B e alcuni daranno qualcosa in più degli altri per cercare di mettersi in mostra, provando a convincere il mister ad utilizzarli anche nelle prossime sfide. Ora sotto con il Frosinone e anche se siamo in emergenza, vediamo di passare il turno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy