Gli errori cominciano a pesare troppo. Chi sbaglia deve pagare

Gli errori cominciano a pesare troppo. Chi sbaglia deve pagare

Sfortuna o incapacità ? Diciamo che le cose non stanno girando proprio al meglio

di Paolo Minotti

Il Torino esce dallo Stadio Friuli con tre punti in tasca facendo tre tiri in porta e senza faticare più di tanto. Il merito? tutto dell’Udinese che l’ha agevolato con due regali nella prima mezzora di gioco, grazie ad una ribattuta sbagliata di Scuffet sui piedi di Belotti dopo un tiro di Ljajic da fuori, e ad un autogol di Hallfredsson.

Sfortuna o incapacità ? Diciamo che le cose non stanno girando proprio al meglio, subire un gol al primo tiro in porta ha complicato le cose, subire il secondo dopo un’autogol su azione innescata da un passaggio sbagliato dell’islandese le ha peggiorate, e i granata hanno potuto solo ringraziare. La gara si racchiude tutta qua. Due gol come un macigno, anzi due, dai quali era veramente difficile riuscire a saltarne fuori. Il resto del tempo ha visto un commovente tentativo da parte dei bianconeri di raggiungere la parità, esponendosi ai ribaltamenti della squadra di Mihajlovic.

Chi vince ha sempre ragione ma l’Udinese forse non meritava la sconfitta, è stata punita più del dovuto, e nel finale il pareggio sarebbe stato più giusto. La volontà e l’impegno messo in campo nel finale andavano premiati, ma probabilmente un disegno più alto voleva che la serata andasse così, o semplicemente è il calcio che è così, spietato, imprevedibile, a volte ingiusto. Bello anche per questo.

Non certo per i tifosi bianconeri, che ancora una volta hanno visto soccombere la squadra tra le mura amiche, una maledizione che non sembra avere via di fuga.

Una cosa è certa, seppur siamo arrivati solo alla quinta di campionato, gli errori cominciano a pesare troppo, e che siano del singolo, del reparto o dell’allenatore, da oggi, chi sbaglia deve pagare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy