I problemi diventano sempre più Grozny

I problemi diventano sempre più Grozny

L’Udinese di Colantuono a Genova per l’ultima spiaggia? Si pera di no, intanto l’amichevole annullata col Grozny non ha fatto altro che aumentare la tensione

Commenta per primo!

Ci mancava solo l’annullamento dell’amichevole con i ceceni del Terek Grozny per far aumentare tensioni e polveroni che al momento erano sotto controllo.
O almeno sembravano.
Un’escalation inaspettata che non promette nulla di buono in vista della delicata trasferta di Genova, contro i rossoblù che non vincono dall’ultima partita in casa del 17 gennaio, 4-0 al Palermo, seguita da 3 pareggi e due sconfitte.
L’Udinese invece impressiona ancor più negativamente in quanto non vince dal 6 gennaio, quando al Friuli superò l’Atalanta per 2-1, per poi successivamente collezionare 4 sconfitte e 3 pareggi.
Ma ciò che ha lasciato sbalorditi molti è come sia sfuggito di mano l’episodio con il Terek, amichevole annullata qualche ora prima dal suo inizio per causa di forza maggiore.
Tradotto : paura di infortuni o di possibili interventi troppo decisi degli avversari.
La società ha deciso di assecondare il proprio tecnico, probabilmente sentitosi con le spalle al muro dopo l’ultimatum di Pozzo, dandogli la possibilità di giocarsela nel migliore dei modi e senza condizionamenti in quel di Genova, a questo punto diventata ultima spiaggia anche per la figura non eccelsa che ha fatto fare a livello nazionale ed internazionale all’immagine dell’Udinese.
Beffardo poi, come proprio in questo periodo, su Tuttosport vengano messi in risalto i metodi di allenamento di Colantuono, in cui svela di preferire le mezzali che attaccano, provando tra gli altri anche schemi 11 contro 0.
Ma nella partita che vale una stagione, si ritroverà a giocare in parità numerica, 11 contro 11!
Sarà anche per questo che i problemi diventano sempre più Grozny ?
Speriamo di no

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy