…….intanto ci pensa Perica

…….intanto ci pensa Perica

Impegno, serietà, voglia, sono stati ripagati con un gol storico a San Siro contro il Milan, portando tre punti pesantissimi nella cassaforte bianconera

Commenta per primo!

Grande Udinese !!! I bianconeri espugnano il Meazza con una prestazione attenta e calcolatrice, rischiando poco, concedendo meno, anche se, con un pizzico di coraggio in più, questa partita si poteva sbloccare prima, visto le difficoltà del Milan in mezzo al campo e sulle fasce laterali.

C’era un’aria positiva e premonitrice alla vigilia di questo match, un po’ per la formazione rabberciata che ha dovuto schierare Montella, un po’ per il ritorno di Thereau da titolare e la convinzione che il nuovo regista belga avrebbe apportato un miglioramento tecnico della squadra. L’esordio di Kums è stato buono, non solo nell’impostazione del gioco ma anche nella rottura, un paio di interventi a rubar palla sono stati notevoli. Ci si aspettava la zampata del pollo De Paul ed invece a risolvere la partita nel finale ci ha pensato Stipe Perica.

Non sarà esteticamente perfetto, controlli di palla sbagliati che non si contano, stop a seguire alla Ciccio Graziani che vanno quasi sempre in bocca all’avversario, ma questo ragazzo ha voglia e grinta da vendere. E la butta dentro. Alla fin fine è questo che conta.

Due gol in due partite di campionato, più la doppietta infrasettimanale con la nazionale, Stipe Perica si candida di diritto ad una maglia da titolare per la prossima gara interna con il Chievo e a nuovo idolo della tifoseria.

Impegno, serietà, voglia, sono stati ripagati con un gol storico a San Siro contro il Milan, portando tre punti pesantissimi nella cassaforte bianconera.

Iachini lo inserisce al posto del rientrante Thereau quando manca mezzora alla fine, in molti si aspettavano l’avvicendamento con Zapata, se non altro perchè ancora una volta lascia la pantera negli spogliatoi, ma il puntero colombiano uscirà comunque al 86′ per far spazio a Matos.

Coincidenze ? Casualità ? Culo ? Sta di fatto che passano appena due minuti, 88′, quando dalla destra arriva un cross velenoso di Bsdu in area, Perica con il piattone anticipa il suo difensore che la devìa e spiazza a fil di palo Donnarumma.

Queste sono le favole che ai tifosi piacciono, vedere un giocatore crescere, migliorare e diventare determinante con la maglia dell’Udinese, per farci vivere un nuovo sogno.

Ora avanti con il prossimo avversario….. intanto ci pensa Perica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy