Povero Balic

Povero Balic

Che sfortuna ragazzi, proprio quando Delneri aveva finalmente ceduto, si è messa di mezzo la pioggia

di Paolo Minotti

Che sfortuna ragazzi, proprio quando Delneri aveva finalmente ceduto, si è messa di mezzo la pioggia tra il ragazzo croato e il campo. Scherzi del destino. Il mister di Aquileia aveva ancora una volta sorpreso tutti decidendo di affrontare la Lazio con un 4-4-2 che oltre al rilancio del giovane centrocampista croato al posto di Fofana, prevedeva anche quello del suo connazionale Perica al fianco di Maxi Lopez, mentre in difesa la novità era lo spostamento di Samir al centro del reparto al posto di Nuytinck, confermando Alì Adnan a sinistra. Tutto sommato una formazione molto interessante e c’era tanta curiosità per vedere come si sarebbe comportata di fronte alla Lazio terza in classifica. Purtroppo a venti minuti dall’inizio è venuto giù l’impossibile e la partita dopo vari sopralluoghi dell’arbitro Banti assieme ai due capitani Lulic e Danilo è stata definitivamente rinviata, tra l’altro proprio quando il cielo si stava riaprendo.

Ma uno sicuro che avrebbe voluto giocare ugualmente, nonostante la pioggia, nonostante il campo pesante, nonostante il terreno dell’Olimpicio avesse preso le fattezze di una piscina,c’era: Andrija Balic. Probabilmente gli sarebbe andato bene anche giocare a pallanuoto, pur di giocare, pur di partire titolare dopo tanto tempo, dopo tanti no, dopo tante chiacchere, ma soprattutto dopo tante manifestazioni di solidarietà da parte dei tifosi bianconeri. Era finalmente giunto il suo momento, l’occasione per dimostrare il suo talento, per smentire quelli che dicono che non è pronto, ma soprattutto per smentire il mister che lo ha accantonato per troppo tempo.

Delneri gli aveva concesso l’opportunità tanto attesa, una decisione inaspettata, imprevista, insperata. Poteva solo piovere. E così è stato. Povero Balic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy