Scordiamoci Balic

Scordiamoci Balic

Ma guarda un po Delneri, sembra quasi che più si parli di Balic più si infastidisca. E più il giovane centrocampista croato resti in panchina

di Paolo Minotti

Ma guarda un po Delneri, sembra quasi che più si parli di Balic più si infastidisca. E più il giovane centrocampista croato resti in panchina. Ormai invece è evidente, Balic è uscito dai radar del tecnico di Aquileia, anche ora con gli infortuni di Behrami e Hallfredsson che potrebbero spalancargli le porte di un ritorno in campo, le possibilità di vederlo dal primo minuto domenica contro la Lazio sono ridotte al minimo. Barak e anche un Fofana in non perfette condizioni gli danno maggiori garanzie. Probabilmente non è più questione di “non essere pronto” ma solamente di gerarchie, davanti al momento ha gente più forte, e questo è l’unico vero motivo per il quale Balic non gioca, oltre a un modulo che non gli concede ulteriore spazio. Poi, se ogni volta che viene chiamato in causa sbaglia continuamente passaggi, perde palloni o gli diventa difficile anche il più semplice dei controlli, beh qualcosa di suo ce lo mette anche lui. Forse darlo in prestito potrebbe essere la soluzione migliore al momento, il ragazzo ha bisogno di giocare con continuità e qui non può farlo.

Contro la Lazio servirà una partita accorta, leggasi chiusi e contropiede, e molto probabilmente qualche variazione rispetto alla gara con l’Atalanta ci sarà comunque se non si vuole essere sommersi da gol come tutte quelle squadre che hanno affrontato la formazione di Inzaghi negli ultimi tempi, ma di sicuro non quella del numero 99 bianconero al centro del campo a far girare l’Udinese.

Quindi, a meno che  Delneri non lo faccia invece giocare veramente ora che ci siamo rassegnati, al momento scordiamoci di Balic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy