Tutta colpa di Pozzo

Tutta colpa di Pozzo

La situazione di oggi dell’Udinese, con Colantuono e i giocatori contestati, è figlia delle scelte di Pozzo che doveva e poteva capire subito che il rapporto era oramai logoro

Commenta per primo!

Mi sto ancora chiedendo se era necessario arrivare al punto che i tifosi mandassero “ affaColantuono nel corso della partita, quando sollevandolo dall’incarico illo tempore, si poteva gestire la cosa in modo migliore. Ed invece Udinese-Roma è finita nel peggiore dei modi.

Iniziata con la protesta dei 15 minuti da parte dei ragazzi della nord, finisce con i tifosi incazzati, allenatore insultato, giocatori idem, Danilo che reagisce e se le promette con un tifoso della curva, contestazione a partita terminata all’uscita della squadra, nonostante dopo il gol del vantaggio romanista da parte di Dzeko, l’appoggio ed il sostegno non sia mai mancato per tutto il resto della gara.

E come se non bastasse è arrivata anche la bacchettata di Spalletti, che si sorprende per quanto accaduto, quando a parte per il risultato sportivo ottenuto a Udine, lui, a livello umano, non ha lasciato niente.

Una contestazione che era nell’aria, anzi, forse addirittura tardiva, perché nonostante tutto, di partite indegne si sono viste maggiormente in ben altre occasioni rispetto a quella contro i giallorossi, ma il vaso era ormai troppo colmo e la sconfitta con i giallorossi è stata la classica goccia che lo ha fatto traboccare.

Fortunatamente il distacco con la terzultima rimane invariato, ma è chiaro che sarà impossibile affrontare le prossime partite con un allenatore inviso ai tifosi, uniti e compatti come non mai, nel volere il suo allontanamento.

Un segnale che questa volta la dirigenza bianconera non potrà far finta di non vedere e non sentire, seppur ancora una volta rimanga nascosta dietro il silenzio, in attesa di capire cosa fare, per evitare che questo campionato finisca nel peggiore dei modi.

Lui lo ha ammesso, noi lo confermiamo : tutta colpa di Pozzo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy