Udinese: terza vittoria di fila e si inizia a sorridere

Udinese: terza vittoria di fila e si inizia a sorridere

Commenta per primo!

Nove punti in tre partite ormai è diventato una sorta di evento in casa Udinese, visto che non capitava da più di due anni. Ci è voluto un tecnico friulano e di esperienza per riuscire a conquistarle. La vittoria limpida della squadra sul Crotone a nostro avviso ha rappresentato un salto di qualità nell’Udinese, che è una squadra che deve portare a casa i punti con le squadre della parte destra della classifica e tentare di fare il risultato con le altre. La salvezza intanto non sembra più un problema.

Complimenti a Thereau, top player di questa Udinese, che con la sua doppietta ha affossato i calabresi, e complimenti anche a Zapata, che pur sbagliando molto ha fatto il suo lavoro, con tanto di assist per il secondo gol. Senza dimenticare il centrocampo che finalmente, a parte qualche problemino e grazie anche ad un Hallfredsson in grande spolvero, gira bene, e  infine la difesa, finita sul banco degli imputati qualche partita fa, che ha risposto con un solo gol subito nelle ultime tre gare. Ma soprattutto complimenti a mister Del Neri, che un altra volta ha preparato molto bene i ragazzi e ha saputo leggere la partita in corso, motivarli, cambiare le carte e portarsi a casa l’intera mano.

La squadra finalmente inizia a girare bene. Abbiamo visto un Udinese all’arrembaggio contro il Bologna, rimasto soggiogato dalla grinta e dal gioco, una squadra che sa soffrire e concretizzare ogni occasione senza mai perdersi d’animo contro l’Atalanta, squadra rivelazione del campionato, e infine una squadra intelligente contro il Crotone, che ha saputo vincere quando doveva grazie ad un ottimo secondo tempo (non scordiamoci che fino a pochi mesi fa si perdeva in casa con il Carpi) e alle giocate dei suoi giocatori migliori.

Ora deve iniziare un nuovo campionato per i friulani, a +15 dalla zona retrocessione e ad appena 5 punti dal sesto posto sembra ovvio quello che deve essere l’obiettivo della squadra: cercare di finire il campionato finalmente nella parte sinistra della classifica. Sarebbe un buon “nuovo inizio” dopo il buio degli ultimi tre anni e finalmente una soddisfazione per i tifosi. Testa quindi alla Sampdoria nel match pre-natalazio di giovedì, squadra tosta e molto pericolosa in particolare con la grande coppia di ex Quagliarella-Muriel in attacco che possono fare molto male. I genovesi dopo la sconfitta di Verona giocheranno con il coltello tra i denti e riuscire ad ottenere almeno un punticino in questa trasferta sarebbe un ottimo risultato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy