Calcio femminile: Le calciatrici pronte a bloccare la A

Calcio femminile: Le calciatrici pronte a bloccare la A

Commenta per primo!

Le calciatrici sono pronte ad alzare le barricate e il campionato di serie A rischia di non partire. “Nel consiglio federale del 31 agosto è stato formato un comitato esecutivo che avrebbe dovuto prendere decisioni virtuose sul calcio femminile – sottolinea l’Aic in una nota – ad oggi non è arrivata alcuna convocazione ufficiale, nonostante il fermento e l’evidente malcontento del movimento. Si respira un forte desiderio di seguire la linea della protesta collettiva, arrivando a bloccare le partite qualora i problemi non dovessero essere risolti: vincolo sportivo, accordi economici pluriennali, fondo di garanzia”. Il sindacato chiede quindi “una programmazione federale seria e condivisa per lo sviluppo di questo sport ormai stanco di essere considerata una ruota di scorta rispetto al resto d’Europa”.

Si difende il presidente Figc Carlo Tavecchio: “L’attenzione verso il calcio femminile non è mai stata così alta – afferma – e non dobbiamo disperdere questo patrimonio. Stiamo lavorando nella direzione giusta e continueremo a farlo realizzando cose concrete che fino a qualche tempo fa sembravano solo utopia: al fatto che i club maschili di Serie A svolgessero attività femminile infatti sembrava crederci solo il sottoscritto, invece adesso è realtà”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy