Il Tamai vola, la Triestina crolla

Il Tamai vola, la Triestina crolla

Commenta per primo!

Il Tamai vola e si conferma la regina delle regionali in Serie D. Do contro la Triestina crolla e mostra tutti i suoi limiti, soprattutto psicologici con una situazione societaria che oscura quello che gli alabardati tentano di fare in campo.

Le Furie già nel primo tempo chiudono il risultato, e non si tolga loro meriti, anche se di fronte c’era una squadra allo sbando ancora prima di scendere sul terreno di gioco.

Intanto tiene banco la questione societaria a Trieste, dove sul sito del club è apparsa la risposta ai club.
La replica apparsa sul quotidiano locale in data odierna, del presidente del Coordinamento dei Triestina Club Sergio Marassi lascia trasparire una sola verità. Nulla di serio e di realmente consistente quale alternativa all’attuale proprietà si è palesato in questi mesi. Restiamo perplessi sul fatto di aver tirato in ballo l’avvocato Lunder che dichiara oggi di non aver fino a questo momento ricevuto alcuna proposta di acquisto. Siamo inoltre dispiaciuti di apprendere che se il sindaco Cosolini era informato su eventuali cordate non abbia in sede di colloquio reso noti i dettagli di una possibile operazione. Se per Marassi,a maggio sono scaduti i termini del confronto, perchè ostinarsi ad agosto a segnalare cordate inconsistenti?

Allo stato delle cose non c’è nulla che il Presidente Pontrelli possa seriamente prendere in considerazione in prospettiva futura. Sono stati solo mesi di attacchi ingiustificati alla persona. Sergio Marassi ha sposato la linea di quelli che ancora ieri dopo che la scrivente società aveva spiegato i passi fondamentali per il risanamento, si ostinavano a scrivere che anche se tutto andasse a buon fine il presidente Pontrelli sarebbe sempre persona poco gradita. Tali parole nascondono naturalmente toni più sprezzanti ed offensivi com’è nello stile di chi non sa altro che offendere ed accusare per professione. Se questa è la linea che Marassi condivide, dovrebbe dimettersi per il rispetto che deve a tanti tifosi che nella Triestina continuano a credere.

L’Unione Triestina 2012 continua ad invitare imprenditori seri a farsi avanti e continuerà a farlo fino alla fine.
– See more at: http://www.unionetriestina2012.com/inside.php?page=6&dett=1308#sthash.eiRjpwEB.dpuf

 

TAMAI 4-3-3 Peresson 6; Bozzetto 7, Giacomini 6,5, Faloppa 6, Bignucolo 7; Kryeziu 6, D. Furlan 6.5, Concas 6.5 (27′ st Perfetto sv); Diaw 8 (38′ st Petris 6.5), Sellan 7,5 (34′ st Ursella sv), Paladin 6.5. A disp: Carniel, Perin, Ursella, Danieli, Tuan, Righini, Petris, De Poli, Perfetto. All. De Agostini. TRIESTINA 4-3-3 Di Piero 6; Crosato 5, Beghin 6, Andjelkovic 6 (32′ st Santoni sv), Pramparo 5; Mattielig 5 (27′ st Proia sv), Pettarin 5 (6′ st Zanardo 6.5), Miani 5.5; Solinas 5.5, Zubin 6, Kabine 5.5. A disp: Bonin, Ricci, Spadari, Zottino, Morelli, Piscopo. All. Lotti.
Arbitro Longo di Paola
Marcatori Al 13′ Sellan, al 34′ Kryeziu; nella ripresa, al 1′ Diaw, al 7′ Andjelkovic, al 48′ Petris.
Note Espulso al 31′ Morelli dalla panchina e al 45′ Kryeziu per doppia ammonizione. Ammoniti: Kryeziu, Miani, Diaw. Spettatori: 800 circa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy