Pordenone, Tedino: Non guardiamo la classifica!

Pordenone, Tedino: Non guardiamo la classifica!

Commenta per primo!

Bruno tedino ha già dato un’impronta importante al suo Pordenone che dopo due giornate ha già raccolto 4 punti, che potevano essere sei senza gli episodi discussi di Piacenza. «Non guardiamo la classifica. Pensiamo che dobbiamo mantenere la categoria, comunque senza accontentarci. Abbiamo fatto un buonissimo primo tempo: sono contento per Caio De Cenco e per il gruppo. Nella ripresa abbiamo sofferto con ordine, grazie alle grandi qualità morali della squadra, che passano attraverso il lavorare e il sudare».

 

Una vittoria chiesta e ottenuta:  «L’avevo chiesta per la classifica e l’abbiamo ottenuta: merito di questo gruppo, fantastico. Devo dire che la nostra è una buona partenza. L’obiettivo rimane la salvezza: se la centriamo ad aprile è buona cosa, se arriva a maggio va bene lo stesso. Rimaniamo coi piedi per terra, mantenendo però la fame».

Un cenno, infine  sui singoli: «Partiamo da Buratto: grande partita. Marchi ha fatto la differenza, dopo un periodo d’inattività. Tomei nessuna parata. Mandorlini è stato strepitoso: anche se non è ancora in grande condizione, è un esempio per tutti». Può bastare…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy