Pordenone, Tedino: ‘Siamo in emergenza’

Pordenone, Tedino: ‘Siamo in emergenza’

Per il Pordenone è arrivato il B-Day, ovvero il Bassano day, ma letto anche in altra maniera è il giorno in cui i Ramarri capiranno se davvero potranno cullare sogni proibiti di Serie B (cosa impensabile fino a un paio di mesi fa), oppure devono ‘rassegnarsi’ a un campionato che porti a una salvezza tranquilla. ‘Guai guardare la classifica’, va predicando da tempo Bruno Tedino e oggi più che mai, dopo i punti persi per strada, invoca cautela e pragmatismo consapevole delle difficoltà che attendono i neroverdi nella sfida serale contro la capolista: «Siamo in emergenza: Marchi e Mandorlini sono out, Stefani e De Agostini sono acciaccati; Ingegneri  andrà in panchina come Filippini. Non viviamo un buon momento e l’avversario è tra i più difficili: bisogna cercare di togliergli il possesso palla e non concedergli l’uno contro uno sugli esterni.  Confido in una grande prestazione da parte di chi andrà in campo». Insomma nella gara che potrebbe proiettare il Pordenone verso la vetta mancheranno pedine importanti, ma per Tedino non importa: si gioca per vincere sempre, i tre punti valgono sempre alla stessa maniera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy