Premier League: Cade il City, Leicester e Chelsea ok

Premier League: Cade il City, Leicester e Chelsea ok

Commenta per primo!

Il Chelsea (senza Terry, escluso dagli 11 titolari) si sblocca e batte l’Arsenal 2-0 a Stamford Bridge in un match valido per la 6a giornata della Premier League. Decisive le reti di Zouma dopo 8′ nella ripresa e di Hazard al 46′, con la squadra di Wenger e dell’ex Cech che ha chiuso in 9 per i rossi a Gabriel e Cazorla. A proposito di Wenger, riceve e ricambia la stretta di mano di Jose’ Mourinho che gli si avvicina, ma senza neppure guardarlo in faccia. Nella passata stagione i due sono venuti a contatto in occasione del successo dei Blues per 2-0, con Wenger infuriato che ha finito col spingere via il tecnico portoghese, mentre nel Community Shield dello scorso agosto, con la prima vittoria del manager francese negli scontri diretti con Mourinho, i due non si sono nemmeno stretti la mano.

Ma le polemiche continuano. “Diego Costa puo’ fare quello che vuole, se la cava sempre. Le immagini dimostrano quanto sia inaccettabile il suo comportamento, poco prima dell’espulsione di Gabriel colpisce due volte al volto Koscielny e poi si butta a terra. Sinceramente non riesco a capire come possa essere rimasto in campo, non discuto il rosso al mio giocatore che ha sbagliato a reagire, ma Diego Costa la fa sempre franca”. Questo lo sfogo di Arsene Wenger al termine del 2-0 con cui il Chelsea di Mourinho ha battuto la sua Arsenal nel derby di oggi. L’espulsione di Gabriel ha sicuramente inciso sul risultato e il tecnico francese non riesce a mandar giu’ il comportamento di Diego Costa. In piu’ deve fare i conti con le dichiarazioni del suo “nemico”, Jose’ Mourinho. Lo “special one” non commenta le immagini che inchiodano Diego Costa, ma non rinuncia a una delle sue provocazioni: “ho affrontato l’Arsenal piu’ di 15 volte e si sono sempre lamentati – le parole del tecnico del Chelsea -, l’unica volta che non l’hanno fatto e’ stata quando hanno vinto la partita”.

Il Leicester di Claudio Ranieri conserva la sua imbattibilita’, pareggiando 2-2 sul campo dello Stoke City nella sesta giornata di Premier League. Padroni di casa che chiudono il primo tempo sul 2-0 grazie alle reti dell’ex Milan e Roma Bojan Krkic e di Walters. Al 6° della ripresa accorcia Maherz su rigore, mentre al 24° e’ Vardy a firmare il 2-2. Leicester al momento secondo a quota 12. Successo esterno anche per il Wba che vince 1-0 in casa dell’Aston Villa, mentre perde 2-0 sul campo del Bournemouth il Sunderland di Borini (ammonito). Finisce senza reti Swansea-Everton.

Dopo cinque vittorie consecutive primo kappao per il Manchester City. I Citizens di mister Pellegrini cadono davanti al pubblico amico dell’Etihad Stadium, battuti 2-1 dal West Ham. Ospiti in vantaggio dopo soli 6′ grazie al gol di Moses. Il City cerca il pari ma e’ ancora il West Ham a colpire, questa volta con Sakho poco dopo la mezzora. de Bruyne riapre le speranze accorciando le distanze al secondo minuto di recupero. Ma non basta tutto il secondo tempo al Manchester Cityper rimettere in piedi la partita. Citizens sempre al comando con 15 punti, ma domani sera i cugini dello United battendo il Southampton si potrebbero portare al secondo posto a due lunghezze di ritardo, superando proprio il West Ham che per ora occupa la seconda piazza insieme al Leicester con 12.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy