Sacilese: Nuovi progetti rilanciati dal club

Sacilese: Nuovi progetti rilanciati dal club

C’era grande attesa per la Conferenza Stampa sulla Società Sacilese Calcio e la popolazione ha risposto con un’enorme affluenza. La sala era gremita.

Hanno esposto i programmi della Sacilese il presidente Baù ed il responsabile del settore giovanile Luca Modolo.

L’impegno del presidente nel ricostruire completamente la società presa in eredità dalla precedente gestione ha comportato la grande quantità di argomenti da trattare. Numerose le domande poste da cittadini, tifosi, genitori e stampa.

Il presidente ha un piano quinquennale per la Sacilese, che prevede di mantenere la categoria il primo anno e di salire entro due, massimo tre anni. Non è nei programmi del presidente quello di lasciare la squadra neanche in caso di passaggio ad una categoria inferiore, ma si impegnerà al massimo per riportarla agli antichi splendori.

La priorità resta comunque il settore giovanile. Ogni squadra è stata infatti affidata ad allenatori di altissima qualità, per offrire ad ogni ragazzo una formazione calcistica di prima qualità. Luca Modolo ha fatto anche presente che la società è interessata fortemente all’aspetto educativo per i giovani, oltre che alla formazione prettamente sportiva, chiedendo apertamente la collaborazione di tutti i genitori, affinché siano sempre più coinvolti nella vita della società e siano di supporto al pregevole lavoro svolto in campo.

L’Academy a Sacile intende proseguire l’importante lavoro sin ora svolto dalla Sacilese per il settore giovanile, dando un’opportunità in più ai ragazzi. Attraverso una rete di collaborazioni sul territorio, si intende infatti massimizzare l’offerta formativa e le possibilità di sbocco per i giovani calciatori.

Sono intervenuti, inoltre, l’assessore allo sport del comune di Sacile, Salvador, e il presidente del Coni provinciale di Pordenone, Caliman. Entrambi hanno appoggiato e apprezzato i progetti del neo-presidente.

È stata ribadita, in presenza dell’ex presidente Presotto, la serenità con cui è avvenuto il passaggio di consegne, a dispetto delle voci che lo negavano.

Per quanto riguarda l’aspetto economico, Baù ha rassicurato i creditori: tutte le pendenze verranno saldate entro il 31 dicembre 2015. È stata nominata una responsabile che si occuperà di tutto quanto concerne la situazione amministrativa della Società.

La promessa del presidente, che parlava a nome di tutti i collaboratori, è stata quella di essere più vicino alla popolazione, anche grazie all’istituzione dell’organo consiliare “Consorzio Biancorossi nel Cuore”, aperto a chiunque desideri farne parte.

Saranno inoltre istituiti degli orari di ricevimento in cui sarà possibile, per genitori e cittadini, parlare direttamente con lo staff.

Entro febbraio, questa la previsione di Baù, tutte le divergenze saranno appianate e si potrà iniziare a lavorare a pieno regime, con l’aiuto ed il coinvolgimento della popolazione tutta.

Perché la Sacilese è dei Sacilesi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy