Scuffet: Ecco perché ho scelto Como

Scuffet: Ecco perché ho scelto Como

Simone Scuffet a Como è una star di primo piano. La sua storia è stata raccontata ancora una volta da Sportweek, il settimanale della Gazzetta dello Sport: “Penso che fosse arrivata l’ora di uscire da casa dei miei e costruirmi una vita mia personale. Como non lo considero un passo indietro, ma un passo avanti perché mi gioco la maglia da titolare in una società che ha dimostrato di credere molto in me, dopo quello che è successo in seguito al famoso ‘no’ all’Atletico”.

Scuffet parla anche della Roma, che tempo fa è stata accostata al portiere friulano (per il quale Pozzo ha speso parole di stima qualche giorno fa): “Io non ho avuto contatti diretti con la Roma. Certo, se un giorno la Roma mi vorrà, avrà un canale preferenziale per contattarmi (afferma con una battuta in riferimento a Sabbadini, suo compagno di squadra, ndr). Ma adesso voglio pensare solo al presente, a questa nuova avventura”.

Fine chiusura con l’ennesima spiegazione della scelta di rinunciare all’Atletico Madrid:  “Mi è dispiaciuto che si sia parlato tanto del fatto extrasportivo, cioè lo studio, quando non era quello il motivo principale. Sono rimasto a Udine d’accordo con la società, per proseguire un percorso di crescita che non era concluso. L’Udinese ha pensato in primis ai miei interessi. Penso che sia stata la scelta giusta”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy