Triestina sempre più nel caos. E Pontrelli contrattacca

Triestina sempre più nel caos. E Pontrelli contrattacca

La situazione in casa Triestina sta diventando esplosiva, con le istituzioni cittadine che si sono schierate apertamente contro l’attuale dirigenza. Come riportato da Il Piccolo, il sindaco Cosolini ha ufficialmente inviato un invito al presidente a cedere la società a costo zero (debiti esclusi), rescissione della concessione di nove anni dello stadio, disponibilità quotidiana dell’impianto sportivo limitata al 30 novembre giorno in cui si svolgerà l’udienza per il concordato in sede giudiziaria Il Comune molla così in modo definitivo l’Unione 2012, ovvero la pseudo Triestina della gestione di Marco Pontrelli

Ma proprio Pontrelli, sempre attraverso il quotidiano giuliano, risponde: “Ma a voi questa sembra una cosa normale? Hanno fatto tutto questo can can per dire cose che io ho già detto allo stadio dieci giorni fa, alla fine della partita col Montebelluna. Che la società la vendo senza buonuscita, l’ho già detto io: a che serviva questa comunicazione da parte del Comune, se non a una passerella elettorale? La società la vendo gratis, ma chi compra deve mettere sul tavolo precise garanzie per il futuro della Triestina, non fare solo chiacchiere. E comunque, dove sarebbero questi acquirenti?”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy